New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

A guardare il tramonto con Chelsea Wolfe, a cavallo con gli Slothrust, allo stadio con i Kid Kapichi

Settimana 36 – con Chelsea Wolfe, Anjimile, IJdelheid, Teenage Halloween, Slothrust, Fazerdaze, Setting, Blood Ceremony, Kid Kapichi, Melody's Echo Chamber & Crumb.

Vi sono mancata?

Chelsea Wolfe non ne vuole sapere di abbassare il livello delle sue composizioni: Dusk è solo un singolo per ora, ma la voglia di capire se e per quando è previsto un nuovo album è già sopra i livelli di guardia. Concetto di voglia che viene riportato prontamente nel campo degli istinti più animaleschi dagli Slothrust, che riprendono un vecchio pezzo di Ginuwine ricco di doppi sensi e ammiccamenti a dir poco sensuali. Voglia di far casino invece, quella dei Kid Kapichi, dove non importa: sugli spalti di un campetto di provincia a tifare l’Hastings United, ubriachi in piedi sul bancone del bar oppure – sempre ubriachi, s’intende, e sempre in piedi – sulla scrivania in ufficio.

Parliamo di voglie più melancoliche e oscure, poi. Amelia Murray (in arte Fazerdaze) ci insegna, dalla lontana Nuova Zelanda, a venire a patti con la distanza che ci separa, in tutti i sensi. Ruben Wijlacker (con quello che, di fatto, è un progetto solista a nome IJdelheid) conferma che anche i post-blackster piangono. I Blood Ceremony ammorbidiscono il loro retro-rock occultista con pennellate più radio friendly. I Setting continuano a sperimentare fluttuando tra dimensioni acustiche e sintetiche. Anjimile Chithambo sfrutta la sempiterna formula del “less is more”: elegante e minimale.

Ma non temete, c’è anche voglia di pop e leggerezza, ci mancherebbe: i Teenage Halloween confezionano un punkettino leggiadro e scapigliato, mentre Melody Prochet chiama a raccolta i Crumb per mischiare i mondi di Serge Gainsbourg e Twin Peaks. Ascoltare per credere.

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!