New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

A volte ritornano, per fortuna: vedi alla voce Blur, Hives, Pere Ubu

Settimana 22 – con Blur, The Hives, Pere Ubu, The Last Dinner Party, Guardian Singles, Bud Spencer Blues Explosion, Crimi, Die Zärtlichkeit, Cathedral Bells, Tatum Rush & Popa.

Splendidi cinquantenni con il bomber

Come gli zombie, ma meno splatter. Quasi cinquant’anni di carriera e una ventina di dischi per la band di David Thomas, e ancora la stessa voglia di cambiare pelle, in meglio, ogni volta. Che poi “meno splatter” si fa per dire: guardate il nuovo video degli Hives e poi ne riparliamo. Damon Albarn e soci invece ormai sono in quella invidiabile posizione in cui non hai più niente da dimostrare a nessuno: un paradiso irraggiungibile di pop versatile e universale che poco ha a che fare con gli altri comuni mortali.

Attorno a loro, pop in tutte le salse possibili. Echi di Florence Welch e Wet Leg in abiti ottocenteschi per le Last Dinner Party. Desideri di abbronzature perfette sotto la luna per Tatum Rush e Popa. Shoegaze mascherato dietro un moniker black metal per i Cathedral Bells. Il punkettino brillante e tutto da ballare dei Guardian Singles e – udite udite – la versione degli Smiths in lingua tedesca: i Die Zärtlichkeit, da Amburgo, con tutta la tenerezza che il loro idioma può consentire.

Cosa rimane? Sperimentazioni senza sosta e, soprattutto, mai fini a se stesse: Adriano Viterbini e Cesare Petulicchio scrivono un nuovo capitolo dei BSBE in cui il blues è solo il punto di partenza di una splendida divagazione, mentre Julien Lesuisse mischia lingue e culture nel suo progetto meticcio a nome Crimi, dove i confini sono solo un sentito dire.

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!