New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Robert Smith rifà il trucco a Noel Gallagher, gli Whatafuck si mascherano da Slipknot, Daniela Pes ci incanta come una sirena

Settimana 15 – con Dave Lombardo, Birdy HSTNS, Noel Gallagher's High Flying Birds, Bully, Whatafuck, Daniela Pes, Venus DeMars, Nico Paulo, Fiesta Alba & Welle.

Come si chiamava quel tizio con il rossetto sbavato e quei capelli assurdi?

Fare un remix – farlo bene, s’intende – è complicato. Fare una cover – farla bene, s’intende – forse ancor di più. A Robert Smith invece entrambe le cose vengono abbastanza naturali. Così, giusto per non vincere facile, ha deciso di farle entrambe, contemporaneamente. Ne fa le spese Noel Gallagher, o forse sarebbe meglio dire che ne gode i frutti. Ascoltare per credere.

Oltre a ciò, tanto made in Italy, questa settimana – anche se a sentirlo non si direbbe. Dalla capitale, i Fiesta Alba assoldano Welle per un complicato incontro di catch a suon di mathcore che sfiora il free jazz. Da Trieste, gli Whatafuck combattono la bora con la tigna di novelli Slipknot. Da Locarno, giusto un passo oltre il confine, gli HSTNS ci ricordano che non si esce vivi dagli anni Novanta. Dalla Sardegna, Daniela Pes ci ammalia in una lingua che ancora non conosciamo, ma di cui già non possiamo fare a meno.

Il resto del mondo è tutto al femminile. Bully mostra alle Hole e ai Pixies i sobborghi di Nashville, Birdy risorge dalle sue stesse ceneri di ex bambina prodigio nel segno di Kate Bush, Nico Paulo fa del suo pop una cuccia calda dove andare a recuperare energie, e Venus DeMars si mette a nudo come raramente ha fatto, guardando nell’anima del suo personaggio di rockstar transgender definitiva.

Se poi vi piacciono le sfide, provate a tenere il tempo battendo il piedino mentre seguite le elucubrazioni strumentali di un certo Dave Lombardo. Impossibile, eh?

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!