Humans vs Robots
 
Iron Maiden: Total Eclipse
Total eclipse... of the heart
↞ Playlist

Un'ingiusta esclusione dalla perfetta tracklist.

Iron Maiden
Total Eclipse

«Col senno di poi, abbiamo scelto la B-side sbagliata. Credo che se Total Eclipse fosse stata inserita al posto di Gangland l’album sarebbe stato decisamente migliore».

Assolutamente d’accordo, Steve. Difficile immaginare un The Number of the Beast ancora più figo di quello che è. Ma in effetti Gangland è probabilmente il pezzo più debole del disco, così come sicuramente Total Eclipse sarebbe stata una delle top del primo lavoro che presentava Bruce Dickinson alla voce.

Fortunatamente recuperato in sede live quasi immediatamente, e poi riperduto, il brano sembra uno di quelli che avrebbero fatto fatica ad adattarsi al timbro di Di'Anno: segno inequivocabile, questo, che l’entrata di Dickinson fu effettivamente una svolta prepotente nelle composizioni della band, molto più focalizzate nell’esternare la classe del nuovo frontman piuttosto che inoltrarsi in digressioni particolarmente spregiudicate.

Da qui in avanti i tempi mitici di Phantom of the Opera o di Gengis Khan pian piano si allenteranno in favore di un appeal più da arena, così come le scelte di produzione si faranno sempre più ferree. D’altro canto – fortunatamente – la band di Harris inizierà la sua vera e propria scalata al successo, tassello dopo tassello, senza sbagliare praticamente mai, fino almeno al sommo Seventh Son of a Seventh Son, intarsiato di gemme dalla prima all’ultima traccia.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)