Replacements: I Will Dare
Quei bravi ragazzi
 
← Music discovery

Punk rock + hardcore + molto alcool = Replacements.

Replacements
I Will Dare

Arrivano dalla stessa città, Minneapolis, degli amici e maestri Hüsker Dü, che omaggiano persino con il brano Something To Dü, e si portano dietro lo stesso alone di tristezza e inesorabile sfiga che finirà per accompagnarli tutta la vita. Iniziano la carriera come un discreto gruppo sospeso tra suggestioni punk rock e spinte hardcore, alimentati da rabbia giovanile e barili di alcol che ne mineranno in seguito l’affidabilità sul palco e in studio.

Forse anche grazie al “blues” di uno stato di stupore alcolico continuo, i Replacements affinano una formula spezzacuore che trova il suo apice in Let It Be del 1984, stesso titolo dei Beatles, ma posizionato altrove musicalmente. Più o meno all’incrocio tra quello che diventerà alternative rock nel decennio successivo e il punk più romantico e perdente, cifra stilistica di Paul Westerberg e amici. Un disco perfetto per affogare i dispiaceri della vita.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy