The Kingsmen: Louie Louie
Indagati dall’FBI per il testo di "Louie Louie", più o meno
 

The Kingsmen
Louie Louie

Gran parte delle enciclopedie del rock dicono che nella scena musicale americana vi fu un periodo di calma piatta tra il tramonto dell’astro di Elvis Presley e l’invasione pacifica dei Beatles. Le cose non andarono così, per lo meno non nel Nordovest. A cavallo tra gli anni ’50 e i ’60 gruppi come Wailers, Sonics e Kingsmen interpretarono il rock‘n’roll con una veemenza, uno spirito e un’aggressività inediti. Furono loro a portare il nuovo verbo nel Nordovest. Lo fecero in ritardo rispetto ai grandi solisti del Sud, ma aggiunsero un tasso di rumorosità e di libertà che li rese unici. Avevano la stessa urgenza che è possibile sentire nelle incisioni dei gruppi di Seattle di trent’anni dopo. Tutti dicono che le due epoche sono legate, un fatto di cui i musicisti locali sono particolarmente orgogliosi. Lo indossano come un distintivo di splendida diversità.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy