Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Terry Allen & The Panhandle Mystery Band: Death of the Last Stripper
La mano del Maestro
↤ Tracce

La spogliarellista nella prateria, quasi alla fine del mondo.

Terry Allen & The Panhandle Mystery Band
Death of the Last Stripper

Nel cuore meridionale degli Stati Uniti abita un poeta del quale si parla di rado. Un peccato, perché Terry Allen è un artista maiuscolo, un moderno uomo rinascimentale che si dedica a musica, pittura e scultura, per ognuna svecchiando le certezze della tradizione con la disinvoltura dei grandi. Songwriter atipico e raffinatissimo, mette insieme, con gusto impareggiabile, surrealismo e spiritualità, romanticismo e ironia su un telaio fatto di country e folk. Usa da sempre una mano leggera, oggi – alla bella età di anni settantasette – ancora ferma e solida da permettergli un secondo capolavoro.

Just Like Moby Dick è un album che – tanto per non smentirsi – prende le mosse dai capisaldi della cultura americana, chiamando in causa Herman Melville a mo’ di pretesto per “recitare cantando” una serie di racconti lungo i quali il reale diventa allegoria e viceversa.

Estratta da tanta sublime bellezza questa è la vicenda dell’ultima spogliarellista che saluta il mondo in un’Arcadia onirica, da praterie della mente che fanno comparire all’angolo dell’occhio una lacrima. Un po’ perché chi lo sa quante altre meraviglie Terry potrà ancora regalarci, un po’ perché le nuove generazioni sono faccenda diversa.

Del domani, intanto, non c’è certezza. Cala il sipario, scrosciano gli applausi.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
Basta davvero poco: perchè non ti abboni?
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.