Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Holy Fuck (feat. Alexis Taylor): Luxe
Che facciamo stasera, ragazzi?
↤ Tracce

Balla balla, ballerino. Anche se sei nerd.

Holy Fuck (feat. Alexis Taylor)
Luxe

Poche definizioni sanno di pregiudizio come “intelligent dance music”.

È un fatto assodato – anche se per qualcuno, vedi sotto, rappresenta più il proverbiale elefante nella stanza – che il rock, come qualsiasi altro genere, vive anche di stereotipi e clichés. Un rock che, ricordiamolo, è sempre stato anche musica con la quale ballare. Però c’è ancora gente che «eh ma le chitarre…». Gente che dai Clash e dai Talking Heads (New Order, Chemical Brothers e LCD Soundsystem per loro sono troppo) non ha imparato nulla.

Noi invece – che in tasca abbiamo il santino della buonanima di Andy Weatherall e tiriamo a lucido il palco e la pista da ballo – ci consegniamo volentieri a questo gioiellino scolpito dagli Holy Fuck con il cantante degli Hot Chip. Una perfetta sensualità da nerd che non è un ossimoro, piuttosto un esempio di stile.

Sfoglia synth-etica a lievitazione costante, Luxe si avvolge inquieta su un ritmo stranito e tuttavia danzabile. In equilibrio tra ritrosia ed emozione, Taylor sale al proscenio, gioca di ripensamento alla metà esatta di sei minuti sei – una citazione di Moroder, forse – e infine (si) convince che la vita è bella anche se non puoi tirare l’alba in un club per i motivi che sappiamo.

Emo dance, anyone?

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.