Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

August Burns Red: The Frost
Ho detto NOOOOOOOOOO!!!! (copyright Vitor Munhoz, vitormunhoz.com)

August Burns Red
The Frost

“Sono finalmente concentrato su cosa ho dentro / Ho guadagnato una nuova prospettiva”. Sono i versi che chiudono The Frost, primo singolo tratto dall’ultimo Phantom Anthem. E mentre Jake Luhrs aggredisce il microfono declamandoli, e JB Brubaker muove le sue ditina agili sulle corde intessendo il fraseggio che fa da filo rosso a tutto il pezzo, nel video tutto è ghiaccio, neve, freddo e gelo.

Il miglior commento al video di The Frost è dell’utente Michael Cavaliere, che scrive: “All that was missing is Jon Snow and the White Walkers”; ma anche l’utente Jon B non è male, quando scrive “I can imagine Elsa from Frozen headbanging to this in her castle”. I fan degli ABR sono così - simpatici burloni con riferimenti culturali di un certo livello.

Giunti all’ottavo album, dopo quasi 15 anni di onorata carriera, gli ABR hanno confezionato un disco che si è sentito in giro meno di quello che avrebbe meritato: per continuità di ispirazione, tecnica, liriche ed esecuzione, gli August Burns Red meriterebbero di vendere dieci dischi per ogni secondo strimmato (perdonate il neologismo) su Spotify di uno qualsiasi tra Asking Alexandria, Bring Me The Horizon, Bullet For My Valentine o Five Finger Death Punch.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.