HVSR
Cerca
Playlist speciali
Playlist per genere
Playlist per autore
Playlist per mese
...E inoltre
Seguici su Facebook
Quando il pallore diventa cool

Iceage

Pain Killer

Il commento più azzeccato l’ha fatto tale “itwaslaser” su YouTube: «Sembrano gli Iceage prodotti da Phil Spector». Uno Spector dal budget piuttosto ridotto, rispetto ai bei tempi, aggiungiamo noi.

Pain Killer non suona come la classica canzone post-punk, grazie anche a una bella sezione di fiati, ma gli Iceage non sono mai stati il classico gruppo post-punk contemporaneo alle prese con le cover dei Cure e dei Joy Division… intitolate diversamente.

Giunti al decimo anno di attività, dopo aver esordito giovanissimi, i ragazzi danesi si sono presi quattro anni per dare vita a Beyondless, il successore di Plowing Into The Field Of Love (nel frattempo, il cantante e chitarrista Elias Bender Rønnenfelt si è dilettato con una band parallela, i Marching Church).

Non sappiamo se questo pezzo – che come presunto plusvalore ospita alla voce la cantautrice, attrice e modella Sky Ferreira – indichi per forza un “nuovo corso”; il singolo che l’ha preceduto, Catch It, era a sua volta diverso.

In ogni caso ci piace la personalità e la versatilità degli Iceage, già titolari di una carriera interessante e che li ha apparentemente portati a essere più noti in America che in Europa. Solo che non siamo sicuri che il loro songwriting – perdonate il termine da critico musicale del ventesimo secolo – sia davvero memorabile.

Lieti di sbagliarci, sia chiaro.

HVSR per posta: